Il progetto “Un mondo di suoni” è realizzato con il sostegno del MIBACT e di SIAE, nell’ambito del programma “Per chi crea”.

Le voci, i rumori, gli effetti e, naturalmente, la musica: il cinema è un mondo di suoni che accompagnano, danno forza, impreziosiscono il racconto. E’ un mondo misconosciuto, della cui importanza spesso non ci si accorge ma dietro al quale c’è creatività, immaginazione, professionalità. 

Da questa premessa parte il progetto Il cinema: un mondo di suoni promosso dall’Istituto Comprensivo De Filis grazie al contributo ottenuto all’interno del programma SIAE Per chi crea (bando 3 – Formazione e promozione culturale nelle scuole).

Il progetto che vede la partnership del Comune di Terni e dell’Istituto Superiore di Studi Musicali G. Briccialdi di Terni, coinvolgerà circa 100 studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado dell’istituto.

Sarà un viaggio articolato in una pluralità di azioni – visioni di film, laboratori, esperienze dirette con gli addetti ai lavori (fonici, rumoristi, doppiatori, compositori) – che culmineranno con la produzione di un cortometraggio, un’opera originale ideata dagli stessi ragazzi e capace di restituire  il senso del percorso, sottolineando l’importanza che il suono riveste nella narrazione per immagini.

Nell’ambito del progetto, sono previsti anche incontri aperti a tutti gli studenti del territorio e alla cittadinanza e che vedranno protagonisti professionisti del settore.

Nell’opera cinematografica,l’importanza delle componenti sonore nella loro complessità e varietà è sottovalutata sebbene i rumori, gli effetti sonori, la musica parlino a tutti nella stessa lingua e tutte le lingue del mondo riflettendo usi, costumi, visioni senza bisogno di mediazione linguistica per essere compresi.

Gli studenti con il supporto di docenti, esperti di cinema, rumoristi, musicisti, con attività di impianto laboratoriale/interattivo andranno alla scoperta delle tante sfaccettature del sonoro all’interno di un film, dell’intrinseca interculturalità del suono in
sintonia con la connotazione multiculturale della popolazione scolastica.

Liberando la propria fantasia realizzeranno un prodotto audiovisivo in cui il suono, in stretta correlazione con le immagini, avrà una fondamentale valenza narrativa, condividendo il frutto della propria creatività in un evento aperto a tutta la cittadinanza.