Intitolato a Carla Riccardi l’Atelier creativo della “De Filis”

Verrà inaugurata il 29 giugno alle 18,30 la “Bottega creativa 3.0” dell’Istituto comprensivo De Filis di Terni che sarà intitolata a Carla Riccardi, il Dirigente Scolastico dell’Istituto, scomparsa lo scorso agosto.

Il progetto dell’Istituto De Filis, in rete con i Licei Classico e Artistico, con l’ITIS, l’IPSIA e il Casagrande-Cesi, è stato finanziato dal MIUR con il Bando “Atelier creativi e laboratori per le competenze chiave” di cui la De Filis è risultata vincitrice grazie al progetto presentato dall’allora Dirigente Scolastico Carla Riccardi, che si era fatta promotrice della costituzione della rete e dell’ideazione degli spazi, nell’ottica di una progettazione partecipata.

“Carla andava orgogliosa di questo progetto: aveva proposto lei stessa il nome dell’Atelier, inserendo un riferimento alle botteghe artigiane e alla manualità e creatività che in esse si sperimentava” – ricorda la famiglia – “Ha seguito i lavori dell’Atelier creativo con la passione e l’entusiasmo che metteva in ogni cosa, immaginando uno spazio colorato dove fosse possibile stimolare, insieme, mani e ingegno. Il tutto in un ambiente innovativo dove poter utilizzare la tecnologia in coerenza con le vocazioni produttive e la tradizione formativa del territorio”.

L’ambiente specializzato e multifunzionale è dotato di moderne tecnologie digitali come i kit elettronici per il programma “Arduino” (una piattaforma hardware gratuita adatta a realizzare in maniera rapida e semplice piccoli dispositivi utilizzando sensori), la strumentazione per la stampa e l’incisione di immagini su differenti tipologie di materiali e l’attrezzatura per un vero e proprio set cinematografico con fondali, illuminatori, carrello e videocamera 4k.

Il progetto, volto alla realizzazione di uno spazio didattico innovativo, è caratterizzato da una forte componente laboratorioriale e incentrato sul concetto di storytelling: il saper raccontare e raccontarsi. La creatività potrà dunque essere veicolata attraverso strumenti digitali all’avanguardia e  tecniche artistiche tradizionali, in un processo che porterà alla realizzazione di elaborati e prodotti unici ed originali, frutto dell’incontro tra tecnologie e saperi differenti.

Particolare cifra dell’Atelier è la propria strutturazione “mobile” con banchi componibili e tre postazioni pc, in grado di modificare e adattare fisicamente l’ambiente di lavoro ed apprendimento all’attivazione di laboratori che incoraggino la creatività, la manualità, il gioco, l’uso critico dei media e il pensiero progettuale.

L’Atelier creativo dell’Istituto De Filis sarà un luogo fisico per ricordare l’impegno e la dedizione che Carla Riccardi ha profuso con il suo lavoro per i ragazzi, i docenti, la scuola e il territorio.

This entry was posted in Info all'utenza, News. Bookmark the permalink.